L'Arcione

Zona di Produzione: D.O.C. Friuli Colli Orientali
Varietà delle uve: 50% Pignolo, 50% Schioppettino 
Sistema di Allevamento: Guyot corto (6-7 gemme) 
Epoca di Vendemmia: Prima settimana di ottobre 
Vinificazione: Prima di subire il processo di trasformazione le uve trascorrono un ulteriore breve periodo di appassimento in apposite cassette, ottenendo così una concentrazione elevata degli estratti e delle sostanze aromatiche varietali. Le uve, separate per varietà, vengono poi pigiate e messe a fermentare con macerazione delle bucce a temperature controllata. Dopo la svinatura, il vino appena nato completerà la sua fermentazione in tonneaux di rovere francese da 5 hl. Separato in un primo momento dai suoi depositi più grossolani, rimarrà nelle tonneaux per oltre tre anni dove subirà, durante i vari periodi, tutti i processi fermentativi – evolutivi consoni ad un rosso di nobile razza. Il vino dopo essere stato assemblato verrà imbottigliato nel mese di luglio e posto al giudizio del consumatore solo dopo un ultimo giusto periodo di riposo e di affinamento in bottiglia.
Commercializzazione: In autunno a quattro anni dalla vendemmia. 
Valori indicativi: Acidità totale 5,30 gr/L; alcool 14,50% vol. 
Colore: Rosso rubino vivo ed intenso con evidenti riflessi granati. 
Note olfattive e gustative: Ottenuto da uve selezionate provenienti da vigneti di diversa età, dona al naso e al gusto un'elegante robustezza. Al primo impatto si presenta subito imponente, fine ed intenso, fruttato e speziato, con sentori di ribes nero, ciliegio, legno balsamico, cuoio e liquirizia, chiudendo con note olfattive fumè. In bocca è rotondo, di notevole spessore, con tannini che gli conferiscono un carattere deciso senza comunque nuocere alla morbidezza e all'equilibrio. Notevole il finale, molto lungo e ricco di sapore. 
Temperatura di servizio: 18 - 20 °C
Abbinamenti: Rosso importante da accompagnare a piatti forti: ottimo è l'abbinamento con spiedi, carni rosse grasse, cacciagione, arrosti, formaggi saporiti.